Logo Blogo

Tutti gli articoli con tag adobe

Adobe rilascia AIR 1.5 anche per Linux

pubblicato da Hispanico

Nonostante Adrian Ludwig, product manager di Adobe Air, abbia dichiarato senza peli sulla lingua come meno del 2% dei clienti usi il software in questione in ambiente Linux, ecco che da un paio di giorni è stata rilasciata la versione 1.5 (e relativo SDK) del suddetto programma anche per il sistema operativo del pinguino.

Il supporto ufficiale è per ora riservato solo alle più recenti release di Fedora Core, Ubuntu ed openSUSE, ma il prodotto pare girare senza troppi problemi anche su distribuzioni non direttamente derivate dalle big three appena citate.

Maggiori informazioni sul rilascio corrente sono reperibili facendo riferimento al comunicato ufficiale. Adobe Air 1.5 è liberamente scaricabile da questo indirizzo; il Software Developer Kit invece lo potete trovare qui.

....
condividi 4 Commenti

Linux può aiutare il software di Adobe?

pubblicato da Andrea de Palo

AdobeAdobe potrebbe portare Creative Suite…su Linux. Successivamente l’azienda dovrebbe abbracciare il pinguino e sviluppare una distribuzione completa, ottimizzata per eseguire una versione ad-hoc della sua suite e più in generale dei prodotti Adobe. Il tutto potrebbe essere venduto come un bundle per workstation multicore.

L’idea è di produrre un PC progettato per utilizzare tutta la potenza delle nuove CPU/GPU nell’esecuzione dei software di Adobe su Linux: avendo un controllo completo del sistema si potrebbero spremere al massimo le applicazioni “di punta”, garantendo risultati che né Windows né OS X potrebbero raggiungere.

La proposta apparsa su creativebits può apparire ingenua e fuori dagli schemi ma, se si considerano gli sforzi che Adobe deve sostenere per mantenere aggiornate le versioni Windows ed OS X dei suoi prodotti, ci si rende conto che un’unica piattaforma potrebbe realmente semplificarne lo sviluppo, abbattendo al contempo i prezzi del prodotto finale (nessuna licenza da pagare per il sistema operativo).

Rimane da capire se questo modello potrebbe realmente funzionare: quanti utenti migrerebbero alla nuova piattaforma? Quanti rimarrebbero fedeli a Windows / OS X?

Voi cosa ne pensate? Fateci sapere la vostra opinione.

Microsoft vince: niente JavaScript 4

pubblicato da Andrea de Palo

MicrosoftLa commissione tecnica che si occupa dello sviluppo di JavaScript ha abbandonato le specifiche che avrebbero portato alla quarta revisione (ECMAScript 4.0) di questo linguaggio di programmazione in favore di una soluzione più limitata, soprannominata Harmony (ECMAScript 3.1).

La decisione è stata presa per porre fine alla scissione tra i membri del comitato (ne avevamo già parlato alcuni mesi fa) e rappresenta una vittoria di Microsoft: il colosso di Redmond si era infatti opposto alla proposta di Adobe di adottare ActionScript3 (o comunque una sua variante) come erede dell’attuale JavaScript, sostenendo la necessità di convogliare le nuove idee in un nuovo linguaggio di programmazione ( il suo JScript.NET)

Resta ora da capire quale sarà il futuro del progetto Mozilla Tamarin, nato proprio da una donazione di codice da parte di Adobe.

via | Slashdot

....
condividi 6 Commenti

Stallman carica a testa bassa Gates e la sua fondazione

pubblicato da Andrea de Palo

Richard StallmanRichard Stallman è una di quelle persone che o si ama o si odia ed è sicuramente abituato alle polemiche, così come lo sono i suoi sostenitori ed i suoi detrattori.

In un recente articolo pubblicato su BBC News, RMS ha provato a controbilanciare l’ondata di ringraziamenti e riconoscimenti che ha accompagnato l’uscita di scena di Bill Gates ricordando che la decisione del patron di Microsoft non porrà comunque fine al dominio del software proprietario e che la community del software liberò dovrà lavorare duramente per porre rimedio ai danni fatti da Gates, Microsoft e da società come Apple o Adobe (che comunque promuovono anche progetti liberi, NdA).

Continua a leggere: Stallman carica a testa bassa Gates e la sua fondazione

Adobe Flash Player 10 beta, anche per Linux

pubblicato da Hispanico

FlashPrima pre-release per il futuro Flash Player 10, nome in codice Astro. Questa versione è stata rilasciata dagli Adobe Labs ed aggiunge interessanti caratteristiche ad un player che con il passar del tempo è diventato sempre più un punto di riferimento del settore.

Nuovi effetti 3D, filtri ed una migliore gestione dei testi sono solo alcune delle principali novità. Ulteriori passi avanti sono inoltre stati fatti sul fronte prestazionale ed infatti il nuovo plugin flash risulta essere decisamente meno avido di risorse rispetto ai suoi predecessori.

Adobe Flash Player 10 è rilasciato per Windows, Mac OS X e Linux. A questo indirizzo sono disponibili le note di rilascio mentre da qui è possibile effettuare il download.

Via | Phoronix

....
condividi 5 Commenti

Adobe apre le specifiche di Flash

pubblicato da Hispanico

Importante passo in avanti di Adobe che con un annuncio risalente a qualche ora fa, ha finalmente dato una risposta decisa a tutti coloro che chiedevano a gran voce la liberazione delle specifiche del famoso plugin Flash.

Da oggi infatti, grazie all’inaugurazione dell’Open Screen Project, saranno disponibili sul sito ufficiale del colosso tutte le caratteristiche tecniche dei formati SWF/FLV/F4V e saranno rimossi tutti i vincoli delle licenze applicate ai software Adobe Flash ed AIR, che però rimarranno a codice chiuso.

Ad appoggiare questa decisione da parte della società californiana ci sono innumerevoli multinazionali della telefonia e del settore informatico, le quali beneficeranno non poco da questa mossa di Adobe. Altro importante beneficiario sarà il progetto Gnash che, nonostante tutti i recenti progressi, non si è mai definitivamente insediato nel cuore degli utenti, costringendo gli stessi a ripiegare sul proprietario flashplugin-nonfree.

Via | OSnews

Nuovo plugin Flash per Linux

pubblicato da Hispanico

Flash LogoAggiornamento per il tanto discusso flashplugin-nonfree che con l’attuale versione 9.0.124, disponibile a questo indirizzo, va a sostituire la vecchia 9.0.115. I problemi che più frequentemente potevano verificarsi con il precedente rilascio sono stati in parte risolti ma in alcune condizioni di “sforzo” il plugin mostra ancora tutti i suoi difetti congeniti.

La sensazione di pesantezza generale ampiamente percepibile con la vecchia versione si è in parte assopita ma spesso la CPU “schizza” ancora verso valori di carico che superano il 90%; il problema, presente ormai da qualche rilascio, sembrerebbe dovuto alla decisione da parte di Adobe di implementare i codec H.264 e HE-AAC, scelta sì innovativa ma con un rovescio della medaglia non indifferente.

Le impressioni iniziali sono comunque buone; il mio consiglio è quello di provare questa versione poichè le prestazioni del plugin possono variare da macchina a macchina. Se poi proprio non vi trovate ed il passaggio a Gnash non vi attira ancora, potete fare come me: tornare alla mitica ed obsoleta 9.0.48.

Adobe porta AIR su Linux ed entra nella Linux Foundation

pubblicato da Fabio

Adobe AirAdobe Systems ha pianificato per oggi il rilascio di una versione alpha per Linux di AIR (Adobe Integrated Runtime) e a sorpresa ha annunciato di voler aderire alla Linux Foundation.

Per chi non lo sapesse, AIR è un ambiente di runtime creato per eseguire e sviluppare applicazioni Web sia offline che online. AIR 1.0, rilasciato lo scorso mese, è disponibile attualmente per Windows e Mac OS e a breve arriverà anche su Linux e sui dispositivi mobili.

Questa release per Linux conterrà anche l’ aggiornamento del framework per Linux Flex Builder alla versione alpha attuale, e sarà disponibile gratuitamente sul sito di Adobe Labs.

Adobe ha motivato l’ entrata nella Linux Foundation con la volontà di promuovere lo sviluppo di applicazioni Web più articolate su Linux, strada che è stata aperta dal rilascio di una versione beta del Flash Player 9 per gli utenti Linux.

Sembra confermata quindi la svolta open-source di Adobe, che il Dicembre scorso ha reso open-source alcuni suoi tool di sviluppo (tra cui il framework Flex) e ha collaborato con la Mozilla Foundation allo scripting engine di Firefox.

Via | News.com

....
condividi 9 Commenti

Adobe entra nel SQLite Consortium

pubblicato da Andrea de Palo

AdobeAdobe Systems ha dichiarato ufficialmente di essersi unita a Mozilla e Symbian nella sponsorizzazione del database SQLite, software pubblicamente presente in almeno due progetti di alto profilo dell’azienda: SQLite è infatti utilizzato all’interno di AIR e Photoshop Lightroom.

In cambio della loro sponsorizzazione, i membri del SQLite Consortium ottengono un vasto numero di benefici accessori, tra i quali è compresa anche “la garantita, totale attenzione degli sviluppatori di SQLite per un minimo di 23 giorni all’anno”.

Contrariamente a quello che sostiene qualcuno sembra quindi che il software a codice aperto interessi anche alle aziende.

via | CNet

....
condividi 2 Commenti

Adobe AIR su Linux entro la fine del 2008

pubblicato da Andrea de Palo

AdobeFinora Adobe non si è mai sprecata più di tanto nel porting delle proprie applicazioni su Linux, visto che il suo unico prodotto attualmente utilizzabile nativamente su Linux è il plugin Flash. Se a questo aggiungiamo che fino alla versione 9 la convivenza tra il pinguino e l’onnipresente ( su Internet ) software non è stata un granché, risulta difficile avere una bella opinione di Adobe.

La situazione potrebbe però cambiare in un futuro non troppo remoto perché l’azienda ha annunciato un porting su Linux della sua piattaforma AIR, recentemente presentata al grande pubblico; nonostante non sia stata definita una data precisa è probabile che AIR ed il suo carico di tecnologie aperte / libere ( WebKit, SQLite, Flex ) non sbarcheranno su Linux prima della seconda metà del 2008.

via | Slashdot

....
condividi 7 Commenti