The GIMP è arrivato alla versione 2.7.5, la 2.8 è ancora nel dubbio

The GIMPThe GIMP 2.7.5 è stato rilasciato ieri per tutti i sistemi operativi supportati, procrastinando un’altra volta la disponibilità della versione 2.8. Arrivati a questo punto, sarebbe stupefacente il contrario: la “vera” notizia è il progresso della 2.10 e della 3.0. Sono soltanto numeri, certo, ma hanno un significato molto preciso.

Il programma open source più popolare per la manipolazione delle immagini subirà dei cambiamenti significativi quando gli sviluppatori riusciranno a pubblicare la 2.8, ovvero nel percorso verso la 2.10. Quest’ultima segnerà definitivamente il passaggio a Generic Graphics Library (GEGL), mentre la 3.0 segnerebbe la fine delle Gtk+2.

Tuttavia, The GIMP 2.7.5 non è privo di novità. La più importante riguarda la gestione della memoria: l'apertura dei file PS, EPS e PDF avviene dalle librerie di Ghostscript, evitando la creazione di file temporanei e riducendo così l'allocazione di memoria. Una modifica “invisibile”, rispetto alla finestra singola, ma utilissima.

Via | LGW

Vota l'articolo:
3.20 su 5.00 basato su 5 voti.  

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO