Wine 1.4 è finalmente disponibile dopo venti mesi d’intenso sviluppo

WineWine, l’infrastruttura per avviare le applicazioni di Windows sui sistemi operativi UNIX-like, è stato aggiornato alla versione 1.4. L’aggiornamento ha richiesto venti mesi d’alacre sviluppo: le novità, al solito, sono numerose. La più interessante riguarda, forse, la riscrittura del motore grafico Device Independent Bitmaps (DIB).

Audio e video sono stati adattati al modello di Vista, GStreamer controlla i flussi multimediali su Linux e QuickTime su Mac OS X. È stato ultimato il supporto all’architettura di ARM, in grado di compilare Wine 1.4. Oltre al deprecato HAL, è stato introdotto il dialogo con UDisks. DOSBox prende in carico le applicazioni per MS-DOS.

Wine 1.4 supporta OpenCL e XInput 2: Direct3D ha subìto una serie di migliorie che giovano anche al supporto implementato da Gallium 3D e Mesa per i driver liberi. Gecko è disponibile pure a 64-bit. L’installer delle applicazioni permette il ripristino in caso di fallimento. Insomma, la lista delle novità è particolarmente nutrita.

Via | LWN

Vota l'articolo:
3.23 su 5.00 basato su 13 voti.  

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO