Zeitgeist è stato tradotto in Vala da Python: una scelta discutibile

ZeitgeistZeitgeist, il logger degli eventi di sistema fortemente voluto da Canonical, è stato tradotto in Vala. La riscrittura coincide con l’esordio della versione 0.9 (attualmente in fase alfa). Finora, Zeitgeist è stato sviluppato in Python: la traduzione comporta tanto una serie di benefici, quanto alcuni bug da risolvere al più presto.

Michal Hruby ha spiegato che il cambiamento comporta una riduzione dei tempi d’avvio di Zeitgeist. Per il resto, il database e la Application Programming Interface (API) per D–Bus sono rimasti invariati. Il nuovo Zeitgeist richiederà soltanto un aggiornamento di GNOME Activity Journal, che risulterebbe compromesso dalla transizione.

Concepito per Unity, Zeitgeist progredisce su GNOME Shell: il passaggio a Vala evidenzia il costante avvicinamento, a livello di codice, tra le interfacce. Tuttavia, la transizione ha corrotto la Full–Text Search (FTS) di Zeitgeist e il porting su KDE non beneficerà dell'utilizzo di Vala. Il linguaggio è una “prerogativa” di GNOME.

Via | Seif Lotfy

Vota l'articolo:
3.43 su 5.00 basato su 7 voti.  

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO