System76, Ubuntu 11.10 e i noti problemi coi laptop da Linux 2.6.32+

Scritto da: -

System76Linux è affetto da un grave problema che riguarda la gestione energetica dei portatili dalla versione 2.6.32: un dramma tanto più grande perché riguarda soprattutto i dispositivi degli Original Equipment Manufacturer (OEM), venduti con distribuzioni preinstallate. System76, incolpevole nella circostanza, è uno dei tanti produttori.

Martin Owens, uno sviluppatore indipendente di Ubuntu, ha ritenuto opportuno registrare un filmato per dimostrare la gravità della situazione. Il portatile d’esempio è un COMPAL FL90 di System 76. Tuttavia, il problema non dipende né dal produttore, né dalla scheda grafica integrata di nVidia e affligge qualunque driver disponibile.

Il laptop di Owens fatica ad avviarsi, non riesce a entrare in modalità d’ibernazione e al ritorno dallo stand-by (quando riesce ad accedere all’ambiente grafico) mostra fastidiosi artefatti. Una situazione insostenibile che rischia d’allontanare molti utenti da Linux. Alfred Homan ha realizzato un workaround solo una settimana fa.

Via | Martin Owens

Vota l'articolo:
3.33 su 5.00 basato su 6 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su System76, Ubuntu 11.10 e i noti problemi coi laptop da Linux 2.6.32+

    Posted by:

    Chissà perché ma con la stessa famiglia di kernel altre distribuzioni non hanno così tanti problemi… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su System76, Ubuntu 11.10 e i noti problemi coi laptop da Linux 2.6.32+

    Posted by:

    a quanto ne so non è un problema di distribuzioni ma di kernel, non credo cen'ntra molto il discorso distribuzioni Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su System76, Ubuntu 11.10 e i noti problemi coi laptop da Linux 2.6.32+

    Posted by:

    Chissa come mai riugarda il kernel e non le distribuzioni. Anzi, tanto di cappello ad Owens che ha giustamente enfatizzando un problema che va risolto al più presto. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su System76, Ubuntu 11.10 e i noti problemi coi laptop da Linux 2.6.32+

    Posted by: elpyscampeador

    mi sa che io ho avuto fortuna! con U11.10 ho rilevato un aumento della durata della batteria a parità d'uso rispetto a Win7, mentre con i kernel precedenti la batteria durata meno (circa 10-15 minuti in meno a parità d'uso) Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 5 su System76, Ubuntu 11.10 e i noti problemi coi laptop da Linux 2.6.32+

    Posted by:

    Ma il workaround è solo per i sistemi con schede nVidia? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 6 su System76, Ubuntu 11.10 e i noti problemi coi laptop da Linux 2.6.32+

    Posted by:

    Per non parlare che, esclusi quelli con grafica integrata, oramai è impossibile sfruttare se va bene l'accelerazione 3D altrimenti è proprio impossibile usare il notebook. Il 99% dei nuovi notebook con scheda dedicata sono tutti con grafica ibrida (scheda integrata+scheda dedicata) che ovviamente non è supportata e non esistono driver per Linux se non mettersi a smanettare in cerca di fortuna con tool sviluppati da qualche volenteroso come bumblebee. Spero che si mediti molto su questo aspetto altrimenti non me ne faccio nulla di Unity, Gnome Shell, Plasma, etc… se poi non le posso usare. Oggi comprare un notebook per un utente Linux è un terno a lotto. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 7 su System76, Ubuntu 11.10 e i noti problemi coi laptop da Linux 2.6.32+

    Posted by:

    @Orazions #6 Uso GNU/Linux dai primi 2.4, FreeBSD dalla 4, Solaris dalla 9, … Non ho mai avuto problemi a comprare portatili. Certo evito con cura la spazzatura da GDO. Ad ogni modo oggi, da un po' anni per la precisione, i problemi che citi non riguardano che minime percentuali di utenti; in genere *tutto* funziona senza problemi sulla maggior parte dei laptop, anche quelli spazzatura. Nel caso del consumo energetico che tutti continuano a citare, evidentemente senza usare GNU/Linux o senza controllare i consumi effettivi, riguarda una minima percentuale di macchine… Per favore prima di aprire la bocca usate la vostra tastiera, non date da mangiare ai FUD-atori, grazie. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 8 su System76, Ubuntu 11.10 e i noti problemi coi laptop da Linux 2.6.32+

    Posted by:

    @Kim Allamandola: hai provato a comprare "ultimamente" un notebook che non sia uno con scheda video integrata Intel? Anche io installo da tempo senza problemi (o meglio senza senza no, l'ibernazione non è scontato funzioni) Linux sui notebook ma prova a comprare oggi un nuovo notebook. Per intenderci i "nuovi" icore abbinati ad una scheda video dedicata nVidia con tecnologia Optimus (da ora in poi saranno solo queste ad essere commercializzate sui dispositivi mobili). Purtroppo ci sono gravissimi problemi e quando sei fortunato e non danno "apparentemente" dei problemi è perché stanno escludendo la scheda dedicata a favore della integrata con l'aggravante però che la dedicata rimane attiva e continua a consumare. Se sei sfortunato, beh, auguri! Prova a farti un giro sui forum delle principali distribuzioni e cerca grafica ibrida e optimus oppure trova un modello di un nuovo portatile con scheda dedicata nVidia e googla al riguardo, purtroppo ti accorgerai di tanti problemi. E' una cosa da prendere fortemente in considerazione perché da ora in poi il 90% dei notebook consumer saranno tutti con grafica ibrida. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 9 su System76, Ubuntu 11.10 e i noti problemi coi laptop da Linux 2.6.32+

    Posted by:

    immagino che ciascuno di voi possessori di queste macchine 'con noti problemi' abbia gia mandato le info del caso agli sviluppatori, sono ansiosi di riceverle <a href='http://linux-hybrid-graphics.blogspot.com/' rel='nofollow'>http://linux-hybrid-graphics.blogspot.com/</a> (della serie: collaborate invece di lamentarvi e basta) Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 10 su System76, Ubuntu 11.10 e i noti problemi coi laptop da Linux 2.6.32+

    Posted by:

    @Max_: della serie, prima di sentenziare magari scrivere semplicemente "avete già segnalato?" visto che per interesse personale seguo e segnalo la cosa da parecchio tempo? ;) Ho solo esposto prima una considerazione su un possibile scenario e poi ho replicato ad un commento che diceva che è un problema che riguarda una minima percentuale di utenza. Purtroppo è un problema che affliggerà tutti i nuovi notebook. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 11 su System76, Ubuntu 11.10 e i noti problemi coi laptop da Linux 2.6.32+

    Posted by:

    @Orazions #8 Si, Dell Precision m4500 ed m6500, la prima con NVidia Quadro FX 880, la seconda con Quadro FX3800. Entrambe in uso senza problemi, la 6500 anche col monitor multitouch… sull'm4500 da cui stò scrivendo ho un solo problema: l'i915 graphics turbo resta disabilitato, cosa che a parte dar fastidio a Plymounth (al boot appare un "Error: no video mode selected" e tutto viaggia cmq) non mi da problemi. A parte questi, laptop di terzi che mantengo od ho Ubuntu-izzato senza ci sono sempre di Dell 4 Vostro 1540 (sc. video Intel), un XPS 15 con NVidia GeForce GT525 (dual con Optimus) ad altri Sony e Toshiba di cui non ricordo il modello esatto. L'XPS ha rotto un po' le scatole (boot senza ACPI per installare) ma a parte ciò va coi drv NVidia senza problemi; certo usare sempre l'NVidia consuma più corrente ma questo non interessa a nessuno dei miei utenti dato che i laptop li usano alla scrivania, attaccati alla corrente… Capiamoci, questo non vuol dire che i produttori possano allegramente fare quel che vogliono fregandosene del supporto GNU/Linux, vorrei anch'io un ben miglior supporto, una maggior qualità dei componenti, l'eliminazione di cose prive di senso ecc. ma allo stato attuale il supporto per l'hw in commercio non è un problema significativo per la maggior parte degli utenti finali. GNU/Linux va bene con la stragrande maggioranza dell'hw desktop, laptop, netbook ecc che gira sia in azienda che in casa, ~100% nel caso dei server. Non è "critico" come l'hai dipinto nel tuo post… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 12 su System76, Ubuntu 11.10 e i noti problemi coi laptop da Linux 2.6.32+

    Posted by:

    Da quello che tutti noi possiamo constatare, il problema evidenziato nell'articolo si trascina da parecchio tempo. Considerando che, a mio parere, Linux ed in particolare le sue distribuzioni, già avevano seri problemi nel proporsi come alternativa seria a windows, mi chiedo cosa stia succedendo. Iniziamo col chiarire la mia posizione. Le difficoltà nell’approccio a Linux, sono reali? <a href='http://www.redchar.net/?x=entry:entry100627-204554' rel='nofollow'>http://www.redchar.net/?x=entry:entry100627-204554</a> Linux è un fallimento? <a href='http://www.redchar.net/?x=entry:entry100411-101543' rel='nofollow'>http://www.redchar.net/?x=entry:entry100411-101543</a> Penso sia arrivato il momento di farci alcune domande : 1) C'è la volontà da parte degli sviluppatori (del kernel) di diffondere linux sui sistemi desktop e laptop come alternativa a windows? 2) Guardando ad Ubuntu, siamo sicuri che il suo obbiettivo siano i pc dei comuni utenti? 3) Linux è/sarà in grado di minacciare windows oppure è semplicemente tempo perso? Alle volte ho l'impressione che lo sviluppo del kernel di linux sia mirato a tutti i sistemi tranne ai PC dei "comuni" utenti. Nonostante io ritenga estremamente importante che Linux faccia la sua parte in tutti gli ambiti, non posso pensare che il suo compito si esaurisca a server, cellulari e gadget vari. Se fosse cosi, sarebbe bene che la cosa sia detta in modo chiaro, senza giri di parole. Linux non vuole essere un concorrente di windows sui sistemi desktop e laptop? Se fosse vero, non mi resterebbe che ammettere di aver buttato il mio tempo, iniziando poi a dedicarmi ad altri sistemi operativi liberi. Anche rivolgendo l'attenzione ad Ubuntu, la sensazione di scarsa attenzione ai reali problemi permane. Non solo per quanto riguarda ciò che ho esposto nei link più sopra, ma anche la scarsa attenzione alla retrocompatibilità delle applicazioni o alla continua produzioni di versioni fanno si che l'utente comune non sia affatto invogliato al passaggio windows->linux. Troppe difficoltà e incertezze. Infine, come si può pensare che i produttori hardware si impegnino nel creare driver se non si riesce a dare una base solida e duratura sulla quale lavorare? Mi piange il cuore dirlo ma, sviluppare un software per windows significa avere un programma funzionante per un lungo periodo. Sviluppare un software per Linux significa avere sempre la paura che "il mese prossimo" possa smettere di funzionare. Ma non basta, perchè a seconda della distribuzione potrei avere un software incapace perfino di installarsi. Se un utente esperto è in grado di risolvere quasi tutte le problematiche, la maggior parte degli utilizzatori di pc NON LO E'. E' appena stato fatto il Linux Day. Di linux si parla molto ma, le cose che vengono raccontate, e che io stesso racconto, sono vere o sono solo chiacchiere? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 13 su System76, Ubuntu 11.10 e i noti problemi coi laptop da Linux 2.6.32+

    Posted by:

    @Roberto Rossi #12 Scusa puoi quantificare il "parecchio tempo"? No perché le soluzioni con grafica ibrida stanno appena iniziando a diffondersi, peraltro su macchine di una certa fascia, lontana da quella di massa da GDO e da quella business. Sull'alternativa a Windows: non credo sia un problema, per quanto ancora molto diffuso, grazie al lock-in, all'ignoranza ed alle pratiche commerciali (vedi i diversi costi di licenza OEM se l'OEM supporta anche altri, consiglia anche altri ecc) non so sino a che punto lecite, Windows è *morto*: sono sempre meno e per lo più solo fanatici o di parte od informaticamente ignoranti a spingere ancora Microsoft. GNU/Linux oggi è il desktop emergente, Microsoft ed OSX sono in declino. Oggi si spinge Android, iOS, il cloud computing ecc per cercare di bypassare od arginare la diffusione di GNU/Linux. La tua visione mi sembra la classica visione da commerciale o piccolo informatico del terziario che s'è creato una nicchia ed un business dentro l'ecosistema Microsoft ed oggi è un po' confuso, ha paura del nuovo, ha paura di non poter più competere od esistere. GNU/Linux non pensa al desktop? GNU/Linux non è una piattaforma sicura, facile ecc? Sono affermazioni del tutto fuori dal mondo e, senza offesa, sintomo di una mentalità che è tra le prime cause del fallimento di Microsoft: la maggior parte delle piccole aziende di informatica sviluppa *spazzatura* ha un ecosistema di prodotti ingestibile ed inevolvibile, pensa a quei gestionali dove solo supportare un resolver è fuori discussione, dove si va di ip statici, di ftp ecc. Certo far evolvere questi, portarli su sistemi diversi ecc è *impensabile*, allo stesso modo è fuori discussione poter competere col proprio "prodotto" con concorrenti open ben fatti, sviluppati bene, da tantissima gente ecc. Passare al business model opensource vuol dire tagliare l'ossigeno a tutti quei parassiti che oggi vivono vendendo spazzatura ed "assistenza" sulla spazzatura. Questo è chiaro che non piaccia! Tuttavia il mondo va avanti e questo passaggio, piaccia o meno, è inevitabile. La spinta nella nuvola è da un lato la salvezza per i più grossi che posso ancora imporre il lock-in, In ultimo sull'utente "non esperto" per favore, piantatela di pensare che si possa fa tutto schioccando le dita: Microsoft è da *decenni* che ci prova idem la Apple. Il risultato è che l'utente ha sempre problemi e chi ha le conoscenze per dare supporto è ultra-limitato dal sistema stesso. Vuoi uno strumento? Impara ad usarlo. La mania by USA di far tutto senza sapere nulla ha solo portato disastri. In ultimo non ce l'ho con te, gli insulti sono rivolti ai commerciali in genere, non certo a te che non so neppure cosa fai! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 14 su System76, Ubuntu 11.10 e i noti problemi coi laptop da Linux 2.6.32+

    Posted by:

    io ho lo stesso identico problema con un notebook hp pavillion, il solo modo per accedere a ubuntu è andare su modalità di ripristino e farlo partire da resume mode Scritto il Date —

 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Ossblog.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.