Lefebvre colpisce ancora, Linux Mint 11 userà un insolito Gnome 3

Scritto da: -


Clement Lefebvre, fondatore della celebre distribuzione Linux Mint ha annunciato un cambio di programma nei piani di sviluppo della sua distribuzione. E’ notizia di poche ore fa che Linux Mint 11 utilizzerà Gnome 3 come ambiente desktop predefinito. Gnome 3 sarà dunque il DE predefinito di Katya, ma senza Gnome Shell e con un layout del desktop molto tradizionale, in stile Gnome 2.32.x

Linux Mint con questa decisione continua il suo processo di separazione da Ubuntu. Dopo la scelta di mantenere Rhythmbox come lettore musicale di default, ecco un altro “dispetto” ad Ubuntu: l’adozione di Gnome 3 (seppur senza Gnome Shell) va a discapito di Unity, che dopo il blocco del porting su OpenSuse, perde altro terreno fertile per la sua diffusione.

La mossa di Clement spiazza tutti: nessuno si sarebbe aspettato che una distro come Linux Mint adottasse Gnome 3. Questa scelta, che io personalmente interpreto come una vera e propria sfida a “Mamma” Ubuntu, potrebbe risultare realmente vincente. Sarà proprio Linux Mint ad accogliere tutti quegli utenti scontenti di sia di Unity, sia di Gnome Shell?

Ecco l’ennesima dimostrazione della forte personalità innovatrice di Clement, che dopo la decisione di rilasciare Linux Mint KDE 10 con KDE SC 4.6, ci lascia tutti a bocca aperta con questa versione ibrida di Gnome 3. Che sia lui una delle personalità forti che serve per mandare ancora avanti l’open source?

Via | H Online

Vota l'articolo:
3.76 su 5.00 basato su 21 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Lefebvre colpisce ancora, Linux Mint 11 userà un insolito Gnome 3

    Posted by: slot

    Linux Mint cerca, giustamente, di crearsi uno spazio suo. Il miglior modo di farlo è di copiare al contrario le scelte dei principali competitor, in modo da raccogliere gli scontenti e i tradizionalisti. Per questo non capisco le lacrime di quanti odiano Unity o Gnome-shell. Sono stato utente linux prima di Ubuntu, ho passato 3 DE diversi, e sono ancora qua. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Lefebvre colpisce ancora, Linux Mint 11 userà un insolito Gnome 3

    Posted by:

    ogni tanto nel tempo libero cambio distro…mi piace valutare nell'uso di tutti i giorni altre soluzioni ma alla fine torno sempre a mint con gnome…stabilite veloce e sempre affidabile…prima la 8…ora la 9 e quest'ultima ancora non trova sostituti… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Lefebvre colpisce ancora, Linux Mint 11 userà un insolito Gnome 3

    Posted by:

    Dopo anni di Ubuntu (dalla 6.04) sono felicemente passato a Mint Debian. Ottima distribuzione per chi non sopporta alcune scelte arbitrarie e vuole mantenere il controllo del proprio pc. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su Lefebvre colpisce ancora, Linux Mint 11 userà un insolito Gnome 3

    Posted by:

    Ho sempre notato una certa "superiorità" delle distribuzione direttamente derivate da Debian (Knoppix, Kanotix, Mepis, Sidux ora aptosid etc….) rispetto al mare magno di distribuzioni ubuntu-like che abbiano gli stessi target user, indipendentemente che il DE sia Gnome, KDE, XFCE, Enlightenment o altro. Non mi sorprende che tante distro nate come costole di Ubuntu stiano ora scegliendo di andare "all'origine" e migrare a Debian. A parer mio nel giro di un anno Mint abbandonerà i repository Ubuntu e la DEdition diventerà di fatto il suo mainstream. E poi l'open source è bello proprio per questo….non ti piace una una corrente di pensiero? Crei la tua :) Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 5 su Lefebvre colpisce ancora, Linux Mint 11 userà un insolito Gnome 3

    Posted by:

    "La mossa di Clement spiazza tutti: nessuno si sarebbe aspettato che una distro come Linux Mint adottasse Gnome 3." ….ma dove? la cosa se la aspettavano in molti. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 6 su Lefebvre colpisce ancora, Linux Mint 11 userà un insolito Gnome 3

    Posted by: guiodic

    Mi sa che passerò a Mint. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 7 su Lefebvre colpisce ancora, Linux Mint 11 userà un insolito Gnome 3

    Posted by:

    Per quanto Unity *non* mi piaccia debbo dire che il 99% dei luser a cui l'ho messa (su netbook, ora che gimmie non c'è più e gnome classico non è comodo) sono contenti. La maggior parte di costoro usa solo 2-3 applicazioni, è troppo "poco sveglio" per usare i desktop virtuali, ma presentati alla Unity-style ce la fa, è troppo tonno per comprendere come le applicazioni siano *razionalmente* divise per categoria pertanto averci un blob (per me osceno) è "più semplice" dato che non richiede l'immane sforzo di capire se un programma tipo shotwell sia sotto "grafica" piuttosto che "accessori" o "strumenti di sistema"……….. Per il resto l'idea di bruciare spazio orizzontale per salvare quello verticale mi fa piacere; le pagine web in genere sono "lunghe" cosiccome i documenti, gli schermi sono "larghi": più spazio verticale si recupera più son contento! Del resto già da mesi il mio desktop ha gkrellm a dx e awn a sx con un minipannello in alto *solo* per avere il box calendario, l'applet meteo con il meteosat animanto e l'ssh menù… IMO Unity rende felice il luser e lascia cmq indifferente l'utente tecnico che non ha un particolare interesse verso la struttura del desktop (personalmente mi interessa scale "expo" e zoom di compiz, il resto è il terminale ed ev. le singole applicazioni) formando una soluzione unica soddisfaciente sia per l'utenza luser che tecnica, cosa molto comoda per varie ragioni e assai difficile da realizzare… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 8 su Lefebvre colpisce ancora, Linux Mint 11 userà un insolito Gnome 3

    Posted by: fabioamd87

    Ma addò va… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 9 su Lefebvre colpisce ancora, Linux Mint 11 userà un insolito Gnome 3

    Posted by:

    "l’adozione di Gnome 3 (seppur senza Gnome Shell) va a discapito di Unity" sia Unity che GnomeShell sono Gnome 3! Ubuntu 11.4 utilizzera' Gnome 3. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 10 su Lefebvre colpisce ancora, Linux Mint 11 userà un insolito Gnome 3

    Posted by:

    "Che sia lui una delle personalità forti che serve per mandare ancora avanti l’open source?" Bè allora anche Shutterworld con le sue decisoni…solo che le sue vengono quasi sempre criticate (e non capisco il perchè, visto che alla fine ubuntu=linux per l'utonto)… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 11 su Lefebvre colpisce ancora, Linux Mint 11 userà un insolito Gnome 3

    Posted by:

    Mah, io resto convinto che è l'abitudine la nemica più dura da vincere. Gnome Shell, KDE4, Ubuntu Unity non rispecchiano più gli "standard" del desktop ai quali siamo abituati da decenni. E allora ecco nemici da tutte le parti che cercano disperatamente un'alternativa cosiddetta "tradizionale". Solo il tempo dirà se la tradizione era la via giusta, oppure l'innovazione. Da parte mia preferisco dare una chance all'innovazione e proverò a stare con Unity. Poi nel nostro mondo Linux la scelta è sempre possibile, quindi dov'è il problema? :-) Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 12 su Lefebvre colpisce ancora, Linux Mint 11 userà un insolito Gnome 3

    Posted by:

    Io non credo che il dev di mint sia "una delle personalità forti che serve per mandare ancora avanti l’open source", ci sono persone che hanno messo insieme la propria distro, lavorando al packet manager, all'init, non hanno semplicemente preso una ubuntu e cambiato lo sfondo e il menu.. siete un'offesa al lavoro di gente seria, come i dev di debian, o di arch, o di gentoo o di slackware (ecc…) che non hanno scelto che desktop installare, ma scelgono cose un tantino più serie.. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 13 su Lefebvre colpisce ancora, Linux Mint 11 userà un insolito Gnome 3

    Posted by:

    "con un layout del desktop molto tradizionale, in stile Gnome 2.9.x" cioè, questo?? <a href='http://library.gnome.org/misc/release-notes/2.10/' rel='nofollow'>http://library.gnome.org/misc/release-notes/2.10/</a> (se non erro 2005) Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 14 su Lefebvre colpisce ancora, Linux Mint 11 userà un insolito Gnome 3

    Posted by:

    non capisco perchè per clement si parli di forte personalità innovatrice,mentre in realtà non sta innovando niente ma sta semplicemente cogliendo la palla al balzo,cioè,sente rumors di persone scontente da unity e cerca di accaparrarseli,semplice!!ma in realtà la forte capacità innovatrice ce la dovrebbe avere il caro papàubuntu!!!dato che sta costruendo un DE da solo ed è l'unico,e ripeto l'unico,che fa scelte coraggiose!!!tutta la comunità lo critica all'inizio ma poi rimane contenta del lavoro svolto dimenticandosi in poco tempo quello che è stato fatto!!!è facile,davvero facile criticare unity la prima settimana,o il prime mese o i primi sei mesi o anche il primo anno,ma già adesso il prodotto ha un appeal completamente diverso di un mese fa,se non si da il tempo di crescere non si arriva da nessuna parte!!naturalmente io la penso così,come la pensavo così per le notifiche,per la chiusura a sinistra delle finestre,per riconoscimenti hardware che altre distro si sognano,per il colore dello sfondo,per il font ecc ecc!!c'è troppa paura delle novità in questo mondo,ma davvero troppa,ci vuole solo tempo,e non venitemi a dire che scopiazza da apple perchè allora non è assolutamente vero,certo,se c'è qualcosa di positivo,o che Mark reputa positivo può prendere spunto sia dal mac che da dove gli pare,a moi utenti finali interessa usabilità,diffusione,riconoscimento hardware ecc,di tutto il resto poco c importa!!mi sembra che le differenti scrivanie siano copiate dal mondo linux da parte di apple,dov'è lo scandalo se jobs reputa che è realmente una cosa produttiva?????come è copiato dal mondo linux tutto il sistema di app per smartphone e più di recente l'app store apple,identico all'ubuntu sftware center!!penso che ci siano un pò troppe polemiche inutili sopratutto da parte di chi scarica il sistema operativo GRATIS e non apporta un bel niente alla comunità!!naturalmente tutto questo LOL un saluto a tutti Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 15 su Lefebvre colpisce ancora, Linux Mint 11 userà un insolito Gnome 3

    Posted by:

    @14 Gian Mario Proviamo a togliere ad Ubuntu le fondamenta degli sviluppatori Debian e vediamo cosa ne rimane…. Secondo me è un gigante con i piedi d'argilla. E' più facile cercare di migliorare qualche dettaglio in un qualsivoglia prodotto già esistente che crearne uno nuovo dalle basi. Finchè Ubuntu userà Apt rimarrà per sempre solo un clone di Debian, del quale ricompila i pacchetti cercando di togliere la retrocompatibilità. Quando è nato, Ubuntu, poteva già contare su 18000 pacchetti creati da Debian… per la serie "ti piace vincere facile?". Sono utente Debian e per questo devo dire: onore alle distro coraggiose e innovative come Arch o Gentoo che portano avanti strade alternative e che possono fare solo bene all'open source. Non glorifichiamo per favore chi usa la pappa-pronta e poi la spaccia per fatica sua. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 16 su Lefebvre colpisce ancora, Linux Mint 11 userà un insolito Gnome 3

    Posted by:

    …questo alla faccia di chi pensa che Mint sia solo una Ubuntu con i codecs integrati. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 17 su Lefebvre colpisce ancora, Linux Mint 11 userà un insolito Gnome 3

    Posted by:

    @Autumn Lord #15 Attenzione alla parzialità: per far funzionare un'automobile serve il motore, il telaio (o scocca autoportante) ma servono anche abitacoli e comandi di un certo tipo: Ubuntu *ha innovato* ed innova costantemente non solo nello zucchero estetico (che, cmq, serve) ma anche nell'usabilità, nell'integrazione generale (sia lato prodotto finito che sviluppo, vedi bazaar, launchpad ecc). Senza Ubuntu GNU/Linux non sarebbe ai livelli di oggi. Senza la community, Debian e non solo, Ubuntu non sarebbe ciò che è. Ubuntu e Debian hanno spazi diversi ed arricchiscono ognuno col suo contributo la community, in generale tutti noi. Poi ci sono altri (non so se è anche il caso di Mint dato che non l'ho mai provata) che cercano di vendere fumo per arrosto, questo però è un altro discorso… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 18 su Lefebvre colpisce ancora, Linux Mint 11 userà un insolito Gnome 3

    Posted by:

    > Senza Ubuntu GNU/Linux non sarebbe ai livelli di oggi. Ah no? Devo essermi perso qualcosa negli ultimi 15 anni. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 19 su Lefebvre colpisce ancora, Linux Mint 11 userà un insolito Gnome 3

    Posted by:

    @autumn lord ma su questo siamo d'accordo,ma dovremo essere d'accordo anche su altre cose!!l'articolo parla di mint,e io ho semplicemente messo in evidenza quella parte dell'articolo che dice che clement ha una forte capacità innovatrice,mentre non sta innovando un tubo a mio parere,ok avere sotto il cofano debian,ma cosa c'entra con l'innovazione???debian va bene com'è,punta su altre cose e su fasce o segmenti di mercato completamente differenti da ubuntu o mint,ubuntu o mint sfruttano la forte stabilità di debian per quanto riguarda il motore e cercano di costruirci una carrozzeria sopra che possa aprire fasce di mercato sempre più ampie!!penso che su questo non possiamo non essere d'accordo!quello che io dico è:è più innovatore chi progetta il sistema di notifiche che a mio parere è perfetto perchè non è invasivo,scompare appena punti il mouse sopra ecc;è più innovatore che si accorge che il menù gnome e ora unity è completamente a destra e avere i comandi di chiusura/apertura/minimizzazione a sinistra risultano scomodi;è più innovatore chi decide di creare un DE da zero o quasi come unity con compiz scattante(che naturalmente è ancora in via di sviluppo e avrà molti difetti che solo con l'uso quotidiano possono essere notati e corretti,ma sopratutto sta maturando giorno dopo giorno);è più innovatore chi concepisce l'ubuntu software center che a ogni release è sempre più completo e funzionale;è più innovatore chi decide che in futuro userà wayland al posto di x.org;è più innovatore chi pensa alla stanchezza degli occhi per chi sta al pc tutto il giorno pensando a dei font o a uno sfondo che non stanca gli occhi(certo,anch'io l'ho cambiato,ma perchè ognuno ha i suoi gusti o vuole la propria foto ecc,ma è stato pensato per chi col pc ci lavora);è più innovatore chi pensa a una versione per netbook sfuttando la grandezza dello schermo!!!appena 3 anni fa per far riconoscere una webcam a ubuntu,o il bluethoot,o il tastierino numerico,o il wifi,ci volevano mille santi,ora?????????praticamente tutto riconosciuto in automatico!!!forse ci scordiamo troppo velocemente delle cose!!io penso che Mark abbia ben chiaro come debba essere concepito il suo prodotto,ma che ci stia arrivando a tappe,dico solo che è facile criticare all'inizio,diamo tempo!!la mia critica va al fatto che clement al massimo non sta innovando un tubo,ma vuole accapparrarsi quegli scontenti di ubuntu lasciando il "solito" gnome!!senza nulla togliere a debian!!non ho trovato molti articoli in giro che parlavano di Mark innovatore per tutte queste cose,ma al limite ne ho trovato il triplo che senza manco aspettare la data di rilascio,dalla prima alpha criticavano tutto quello che veniva fatto!!ecco,magari adesso mi sono spiegato meglio,ma penso che su tutto questo non puoi non essere d'accordo,se piacerà o meno ubuntu lo diranno i numeri,ma proprio i numeri parlano tutti a favore di ubuntu da un pò di anni,e non per questo uno non si deve sedere sugli allori,anzi,ed è proprio questo quello che Mark sta facendo,guardando avanti!!un saluto Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 20 su Lefebvre colpisce ancora, Linux Mint 11 userà un insolito Gnome 3

    Posted by:

    @Autumn Lord #15 Beh il discorso non è così lineare come vuoi farlo credere tu… Che Debian sia una colonna portante *fondamentale* credo non sia nemmeno lontanamente da mettere in discussione. E nessuno con un minimo di buon senso andrebbe mai ad affermare una tale str***ata. Il lavoro di "propaganda" e di innovazione svolto da Canonical tuttavia non deve essere ostracizzato, dato che sta avvicinando sempre più utenti (che poi la maggior parte siano utonti e non power-users è INEVITABILE statisticamente). E più utenti = maggiore attenzione dei soggetti non-FLOSS su tutto ciò che gravita attorno a GNU/Linux… Se poi ci riuscirà e in quale misura potrà dircelo solo il tempo. IMHO e sottolineo IMHO, Linux Mint non è niente più di una delle tante (troppe) distro-derivate-da-qualcos'altro, che tentano solo ed esclusivamente di proporre soluzioni personalizzate e/o alternative e/o useless-cool, ma fondamentalmente la solita minestra riscaldata, le quali (ripeto IMHO) lasciano il tempo che trovano. Ossia gran poco. Ma d'altro canto tutto rientra gira che ti rigira nelle libertà previste da GNU, quindi direi che chiunque è libero di fare ciò che vuole come meglio preferisce. Pace. Ma arrivare a definire i leader di questi progetti secondari delle "personalità forti" nell'ambito open-source… Mi suscita solo un gran bel LOL, gente come Lefebvre al limite è degna giusto di inginocchiarsi umilmente al cospetto di leader e attivisti Veri come Zacchiroli :P ps: no flame please Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 21 su Lefebvre colpisce ancora, Linux Mint 11 userà un insolito Gnome 3

    Posted by:

    Sinceramente ho saputo da questo post del cambiamento verso Unity. Non metto mai le beta, nonostante mi proponga sempre di tenere ferma la distro una volta raggiunta la stabilità, installo sempre le nuove release e così me ne accorgo ora a un mesetto dal rilascio. Una volta che il pc funziona (e funziona proprio bene!), lo uso per quello che devo fare. Un brutto quarto d'ora, perché ho scaricato l'alpha della11.04, installata su virtualbox e mi è presa l'ansia. Ma ho sempre dato fiducia e stima a Mark Shuttleworth e a tutto il team, così un respiro e vediamo che non abbiano ragione loro, vediamo che non sia solo un attaccamento al conosciuto. Sinceramente dopo 15 minuti non andava poi così male, non conosco molte cose, non so come personalizzare quella barra, ma tutto questo non è senza senso. È veloce, lascia uno spazio enorme, è diverso da quello che uso da anni ma insomma, non è campato in aria. Spero solo si possano personalizzare i gruppi, i preferiti, ecc, ma l'impostazione non mi dispiace affatto. Ci sono fior di cervelli (più di me) che pensano e scelgono queste soluzioni, meglio cercare di capire veramente prima di rigettare. Così, una voce dal coro di chi utilizza ubuntu da anni, non fa sempre discorsi da massimi sistemi, lo installa a più non posso su pc di amici e non ne fa una guerra di religione. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 22 su Lefebvre colpisce ancora, Linux Mint 11 userà un insolito Gnome 3

    Posted by:

    @PD #18 Non saprei… Sono più o meno anch'io nell'Open Source da una quindicina d'anni; quel che ho visto con Ubuntu non l'ho visto prima; Son passato da Irix a FreeBSD poi a Mandrake, Red Hat, Debian, Gentoo, di nuovo FreeBSD, Solaris, OpenSolaris ed ora sono su Ubuntu; mi manca lo zfs, l'smf, in parte dtrace e truss, tante altre piccole cose ma non ho trovato nulla di più usabile di Ubuntu. Sia per il luser che per me stesso; Ubuntu ha i suoi fastidi ma è il miglior compromesso tra ciò che cerca un utente domestico ed uno professionale. Per inciso cosine come Upstart e AppArmour l'ha fatte Canonical; non fanno solo Unity, Bazaar, LaunchPad, LandScape ecc. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 23 su Lefebvre colpisce ancora, Linux Mint 11 userà un insolito Gnome 3

    Posted by:

    Lasciando stare discorsi su apparmor (sviluppato da novell) e tutto il resto, compresi marketing e indici di gradimento da tribuna elettorale, continuo a domandarmi come si possa prendere un pur indiscutibilmente ottimo packaging come un esempio di evoluzione innovativa. E da sfoghi e critiche captati da varie parti, direi che non sono l'unico. E' una domanda semplice semplice che non implica in alcun modo un mio desiderio di censurare ubuntu :D Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 24 su Lefebvre colpisce ancora, Linux Mint 11 userà un insolito Gnome 3

    Posted by:

    @PD #23 prendi il caso si Solaris: è il miglior Unix sulla piazza, anni luce avanti a GNU/Linux, FreeBSD e a tutti gli unix commerciali, HU-UX incluso. Che fine ha fatto l'unica sua speranza di evoluzione (OpenSolaris)? Certo, non è colpa dei "tecnici" ma dei commerciali Sun, ma il risultato qual'è? Cosa successe con Irix un po' prima? Con le Alpha? In un mondo ignorante ti servono argomenti non solo tecnici! E di più nel caso di Ubuntu: quanto tempo materiale impieghi ad avere un desktop completo e pronto? Parlo di un singolo desktop già installato in precedenza: ubuntu: base-install, uno script che wrappa apt-get e debconf fine. osol: base-install, cbe, opencsw, ips aggiuntivi, conf varie. Tempo di lavoro alla tastiera: * ubuntu 10' (+ tempo macchina) * osol 2h (+tempo macchina) anche questo conta… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 25 su Lefebvre colpisce ancora, Linux Mint 11 userà un insolito Gnome 3

    Posted by:

    Personalita innovatrice? rifiuta le innovazioni di unity e shell e raccatta i 4 scontenti nostalgici di quello che ormai è un de vecchio e ha personalita innovatrice? sbalorditivo. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 26 su Lefebvre colpisce ancora, Linux Mint 11 userà un insolito Gnome 3

    Posted by:

    Giusto perché si sappia: gli utenti di Ubuntu scontenti di Unity portanno semplicemente avviare la propria Ubuntu in versione "Desktop Classico", dalla schermata di login. Senza bisogno di cambiare distro. E si troveranno un classicissimo Gnome 2.9x…. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 27 su Lefebvre colpisce ancora, Linux Mint 11 userà un insolito Gnome 3

    Posted by:

    > In un mondo ignorante ti servono argomenti non solo tecnici Sarà anche vero, ma è un tipo di ragionamento di cui si servì ripetutamente MS nello sponsorizzare le sue finte innovazioni ai danni dei concorrenti. Allora la comunità del software libero si ribellò. Oggi invece sembra fare il contrario. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 28 su Lefebvre colpisce ancora, Linux Mint 11 userà un insolito Gnome 3

    Posted by:

    Bé non son proprio gli stessi termini: Microsoft vendeva e vende spazzatura per software. Ubuntu "vende" un OS debian-style con una carrozzeria carina, con un'ottima armonizzazione/integrazione dei singoli componenti ed un po' di innovazioni di suo, dando anche probabilmente la miglior piattaforma di sviluppo oggi disponibile con ottimi software a corredo (ad es. bazaar, che IMO supera mercurial, scelto da Sun per tutti i progetti "critici" come ad esempio Solaris/OpenSolaris dallo zfs ad onnv) Poi certo Linux è probabilmente il peggior kernel unix-like su piazza, X è un mostro, Upstart (giusto per parlare di contributi di Canonical non nello zucchero grafico) non regge il confronto con l'SMF (OpenSolaris) ecc. ma non è compito di Canonical sviluppare in tal senso. Canonical ispira, da spunto e supporto. Una distro oggi deve occuparsi di *integrazione*, pubblicità, promozione di tutte le miriadi di progetti open esistenti, lavoro che Canonical fa egregiamente. Nel modello opensource tocca ai singoli ed alla community in generale sviluppare le singole tecnologie. Per usare uno studio di Brooks (The Mythical Man-Month) nello sviluppo software il tempo, il carico di lavoro noioso e lungo maggiore è l'integrazione e l'armonizzazione di ogni singolo componente un progetto complesso; questo è un lavoro che il singolo "programmatore open" non gradisce, questo è compito di una distro con gente anche pagata. Al contrario l'innovazione del singolo componente, l'invenzione è appannaggio del singolo programmatore che ha l'idea mentre ronfa o risolve con qualche hack un suo problema. Sempre Brooks nel suo ultimo libro (The Design of Design) considera questo come il miglior modello di sviluppo oggi disponibile. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 29 su Lefebvre colpisce ancora, Linux Mint 11 userà un insolito Gnome 3

    Posted by:

    ubuntu con unity ha fatto un passo falso secondo me, pesante (mi dice che non basta l'hardware nel mio pc che invece fa girare con tranquillita opensuse con kde 4 con tutti gli effetti grafici), è confusionaria, è orrenda. Non li capisco proprio, vabè passo a Mint sperando che Ubuntu torni Ubuntu ma ne dubito! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 30 su Lefebvre colpisce ancora, Linux Mint 11 userà un insolito Gnome 3

    Posted by:

    Dopo un bel po' di tempo sono tornato ad installare linux (passando da Solaris oltre che i soliti Windows), e per ragioni contingenti (soluzione "veloce" per la compatibilita' con una particolare scheda wifi) ho installato ubuntu e devo dire che Unity non mi e' dispiaciuta affatto. In generale concordo con Kim, comunque bene a chiunque innovi ed offra la possibilita' di scegliere, in liberta'. PS: e proprio non mi considererei un "utonto" visto che linux lo installai ricompilando il kernel nel '92/'93 prima ancora della versione 1.0… Scritto il Date —