OpenStack Object Storage (o, Swift) ospita pure i backup di Déjà Dup

Scritto da: -

OpenStack Cloud SoftwareDiverso tempo fa parlammo di Déjà Dup, uno strumento per il backup dei dati che è presente su Fedora con GNOME e può essere installato su numerose distribuzioni — tra cui, ovviamente, Ubuntu. Abbiamo anche seguito gli sviluppi di OpenStack, la soluzione per il cloud computing realizzata dalla collaborazione di RackSpace con la NASA. Soren Hansen, sviluppatore di OpenStack e Ubuntu, ha unito i progetti.

Riprendiamo un attimo OpenStack, per spiegare il senso della convergenza: è una piattaforma che unisce due componenti utili per realizzare soluzioni remote di storage cui accedere dai più diversi dispositivi connessi alla rete intranet e/o internet. Entrambi i componenti sono ospitati da Launchpad e Swift – noto anche come Object Storage – si occupa del trasferimento dei dati al server su cui è presente OpenStack.

Ecco, perciò, l’idea di Hansen. Déjà Dup permette di effettuare dei backup periodici di percorsi preconfigurati, ma questi non prevedono una destinazione specifica. Avendo la possibilità di utilizzare un server (o, una soluzione basata su OpenStack) si può scegliere d’ospitare i backup gestendoli con Swift, anziché su dischi esterni. È possibile passare a RackSpace dall’hard disk. RackSpace Hosting è un servizio a pagamento.

Via | Soren Hansen

Vota l'articolo:
3.25 su 5.00 basato su 4 voti.