DistroWatch Weekly #184

DistroWatch LogoAppuntamento usuale con l'amato DWW: oggi ci facciamo un pò di pubblicità da soli ( continuate a leggere per capire di cosa parlo )...


  • TrueBSD. Non si vive di solo Linux ed è per questo che Ladislav ha dedicato a TrueBSD una recensione decisamente completa; a differenza del mondo GNU/*/Linux, in quello *BSD non ci sono molti sistemi live-cd e TrueBSD è uno di questi: in circa 200 MB troverete tutto quello che vi serve per svolgere le vostre operazioni quotidiane.
    Se siete alla ricerca di un livecd leggero ed essenziale date una chance a questo progetto, potreste scoprirvi innamorati di FreeBSD ( da TrueBSD deriva ).

  • gNewSense. La distribuzione Free ( notate la maiuscola ) al 100% ha ottenuto una recensione sul DWW ed il giudizio è decisamente positivo: stando alla review, l'aderenza ai principi della FSF non ha costretto gli sviluppatori a rimuovere moltissimo software ( qualche driver binario, Flash e simili ) e lo sforzo profuso nella creazione della distribuzione ha portato come side-effect lo sviluppo di ottimi tool per la costruzione di progetti basati su gNewSense.
    Mentre Ubuntu si spinge sempre di più verso l'introduzione di software non-free, qualcuno si muove nella direzione opposta: e voi, quale approccio preferite?

  • Mandriva. In quel calderone che prende il nome di "Cooker" qualcosa si muove: aggiornamenti in vista per OpenOffice.org ( x86_64 ), passaggio da LILO a GRUB e disponibilità di una preview di KDE4 da affiancare a KDE3; se tutto procederà per il verso giusto potremo gustare Mandriva 2007.1 entro pochi mesi.

  • ArchLinux. Un blog estremamente aggiornato curato da persone preparatissime ha pubblicato un'intervista a Judd Vinet, sviluppatore principale ( nonchè creatore ) di ArchLinux: potete leggere l'intervista qui. big smile

  • Xubuntu. Tempi duri per la distribuzione derivata da Ubuntu e basata su XFCE: sembra che in seguito alla decisione di sostituire il leggero client di posta sylpheed-claws con Thunderbird si sia scatenata una discussione sullo stato del progetto. Stando al punto di vista di qualche utente/sviluppatore, Xubuntu avrebbe perso di vista il suo scopo iniziale, cioè l'offrire un desktop moderno ai possessori di PC non recenti; la critica che viene mossa è quella di aver reso XFCE ( e Xubuntu in generale ) una "mock-up" di GNOME su Ubuntu. Qualcuno di voi può confermare la cosa?

  • Netwosix. Vincenzo Ciaglia è tornato a lavorare su Netwosix dopo l'esperienza con EnGarde Linux: la nuova versione di Netwosix ( denominata Netwosix-ng ) introdurrà il supporto completo a SELinux; l'obiettivo dello sviluppatore nostrano è quello di creare una distribuzione GNU/*/Linux sicura per default. Evitiamo i flame, grazie.

  • PC-BSD. Il rilascio di PC-BSD 1.3 non è stato molto "tranquillo" sia per i problemi legati all'introduzione di HAL sia per quelli dell'installer; Tim McCormick, sviluppatore del progetto, ha però ribadito sul suo blog che le scelte effettuate non sono state errate e che i problemi rilevati verranno sicuramente corretti upstream da parte del team FreeBSD. Feedback da parte vostra?

[ via DistroWatch ]

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO